Alessandro Malfer Ospite della nostra Sezione

L'Internazionale C.A.N. 5 alla R.T.O. del 23 Febbraio

Postato da Andrea Padovan il 27 Febbraio, 2018

La R.T.O. del 23 Febbraio ha visto come ospite Alessandro Malfer: Arbitro C.A.N. 5 ed Internazionale.

Alessandro, classe 1975 proveniente dalla sezione A.I.A. di Rovereto, inizia la sua carriera arbitrale nel Calcio a 11. Dal 2002 è a disposizione della C.A.N. 5. Nel 2011 viene nominato internazionale, arrivando ad essere eletto come miglior arbitro al mondo di calcio a 5 sia nel 2014 che nel 2015. Ha diretto la Finale della Coppa UEFA nel 2014. Viene designato per edizioni dei Campionati Europei (2014 e 2016), dirige la Finalissima per il titolo ed una Finale terzo-quarto posto. Nel Settembre 2016 dirige quattro gare alla FIFA Futsal World CUP in Colombia fra cui un ottavo di finale, un quarto di finale e la Finale terzo-quarto posto. Innumerevoli nel suo curriculum le Finali Scudetto, di Coppa Italia e Supercoppa Italiana.

L'ospite ha esordito paragonando il Futsal al basket per la velocità del gioco e la tecnica messa in atto dai giocatori; molti sono i giocatori che si allenano per i “tiri liberi” proprio come accade nel basket. La rapidità del gioco non permette distrazioni, anzi bisogna essere sempre presenti per gestire la gara. Non è un caso infatti che siano presenti tre arbitri, proprio per avere un maggiore controllo. Essi devono avere lo stesso metro per valutare le azioni e proprio questo è uno dei compiti più difficili per gli arbitri del Calcio a 5.

Alessandro, in virtù della sua enorme esperienza nazionale e internazionale, ci ha aperto lo sguardo a una disciplina non sempre considerata come dovrebbe. Ha mostrato alcuni video di gare Internazionali in cui l'effetto della gente riunita in un palazzetto era paragonabile a gare di Calcio a 11 dello stesso livello. Le soddisfazioni che ci si può togliere sono molte. Le occasioni che ci capitano nella vita vanno sfruttate perché ne potrà veramente valere la pena e magari si raggiungeranno traguardi impensabili.

#bocALupo

Chiara Antoniol e Silvia Gueli